LA CHIESA RICONOSCE LA VENERABILITA‘ DELLA LUCANA  FRANCESCA LANCELLOTTI

Sabato 11 maggio l’Arcidiocesi di Acerenza e la Comunità di Oppido Lucano hanno festeggiato a Roma il riconoscimento ufficiale da parte del Santo Padre Francesco della pratica delle virtù eroiche della Serva di Dio Francesca Lancellotti, nata e vissuta a Oppido Lucano, poi trasferitasi a Roma.

La solenne pubblicazione e lettura del Decreto di Venerabilità è avvenuta alle ore 11:00 nella Basilica Papale di San Paolo Fuori le Mura, durante la Concelebrazione Eucaristica presieduta dal Cardinale James Harvey, Arciprete della Basilica.

La Liturgia è stata preceduta alle ore 10 da una presentazione della figura della nuova Venerabile da parte del postulatore della Causa, mons. dott. Paolo Rizzi, e dalla sintesi della pratica delle virtù fatta dal prof. don Pierpaolo Cilla, docente di Diritto Canonico presso la Pontificia Università della Santa Croce a Roma.

Al Convegno e alla Celebrazione Eucaristica hanno partecipato l’arcivescovo di Acerenza, mons. Francesco Sirufo accompagnato da diversi sacerdoti dell’arcidiocesi di Acerenza e da un folto numero di fedeli provenienti da Oppido Lucano, insieme al sindaco della cittadina.

Anche la diocesi di Roma è stata rappresentata da uno dei vescovi ausiliari, da sacerdoti provenienti dalla Curia Romana e dal Vicariato e da alcune centinaia di fedeli.

La Venerabile Francesca Lancellotti, nata a Oppido Lucano il 7 luglio del 1917, è morta a Roma il 4 settembre del 2008, all’età di 91 anni.